La Monarchia delle Banane

"Il pubblico è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente". S.B.

I no del Governo Monti alle modifiche alla manovra – Meritiamo almeno una spiegazione?

Ora tutto si può dire, ma in questi giorni non sono certo mancati suggerimenti al governo Monti sulle modifiche da apportare alla manovra economica, per renderla appena un pò equa. A decine sono piovuti da parte delle forze politiche, dell’informazione, della società civile e sui temi più disparati. Eppure, fino a questo momento non una di queste proposte è stata presa in considerazione. Governare in democrazia è gratificante (specie in Italia) ma è faticoso, in special modo in un mondo complesso ed interconnesso come il nosto, perchè chi governa, ha il diritto di farlo ma ha anche il dovere di spiegare, perchè i cittadini, in quanto elettori, contribuenti, tassati (ma non tutti), hanno imparato che è un loro diritto vivere informati, sempre.

Quelle che seguono sono solo alcune delle proposte, contenute negli emendamenti che le forze politiche hanno presentato in Parlamento, che per qualche motivo (magari legittimo) il governo Monti non sembra non aver preso in considerazione, non ritenendo al momento di doverci spiegare il perchè:

  1. Asta delle frequenze TV – Una recente asta relativa a frequenze adibite ai servizi radiomobili, non è andata deserta. Ha fruttato allo Stato più di 4 miliardi di euro. A questo set di frequenze sono interessate tra le altre Rai, Mediaset, SKY e Telecom Italia. Potenziale altissimo. Al momento l’unico motivo apparente sembra essere il veto di Berlusconi.
  2. Accordo con la Svizzera – Se l’Italia stipulasse con la Svizzera  un accordo analogo a quello stipulato dalla Germania, per tassare i capitali esportati e custoditi nelle banche elvetiche, secondo una stima de Il Sole 24Ore ricaverebbe tra i 5,2 e i 9,2 miliardi di euro. Al momento non sembrano esserci motivi per la la sua mancata attuazione.
  3. Spese militari – Le cifre quì non sono univoche. Dal punto di vista degli armamenti parliamo di 4 sommergibili, 2 fregate, 131 cacciabombardieri F35. Il totale supera i 20 Miliardi di euro, ma è chiaro che per fare ipotesi sui possibili risparmi bisognerebbe verificare a che punto è l’iter dei vari acquisti. Eliminarle non è possibile, ridurle si.  Sotto la lente anche l’enorme numero di Generali (600 secondo un dossier dei Verdi) di cui 69 di Corpo d’Armata e circa 13.000 ufficiali. Anche su questo fronte non sono venute nè aperture nè spiegazioni.
  4. Imposta su capitali scudati – Delle due l’una: o si può fare o non si può fare. Se però si può fare non sono chiari i razionali per cui l’1,5% è onesto mentre il 2,5% (che è pur sempre una percentuale ridicola) non lo è. Anche quì nessuna spiegazione.

Riassumento: abbiamo capito che siamo ad un passo dal baratro, che rischiamo di finire come la Grecia, che bisogna fare sacrifici e raccogliere soldi e velocemente.  Detto ciò, ho la netta impressione che senza spiegazioni sulla mancata adozione di misure per lo più giudicate di buon senso, la manovra viene percepita come equa solo a parole e solo se presa a scatola chiusa. Ci aspettiamo molto, ma molto di più.

Annunci

Archiviato in:Osservazioni, , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: