La Monarchia delle Banane

"Il pubblico è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente". S.B.

Ma davvero è l’Articolo 18 che spaventa gli investitori? L’esempio della Serbia

Ho sempre pensato che per sfuggire alla monotonia del posto fisso e cambiare lavoro, servano alternative, serva lavoro. La teoria del governo è che l’offerta di lavoro è scarsa perchè l’Articolo 18 scoraggerebbe investimenti in Italia.

Ma allora dove si investe? Dove c’è più libertà di licenziamento? O c’è ben altro che gli investitori cercano, oltre le regole del mercato del lavoro?.

Dopo la chiusura del sito OMSA di Faenza, abbiamo scoperto la feroce concorrenza della Serbia, la sua capacità di attrarre investimenti che in passato aveva già ammaliato diverse aziende italiane, tra le quali la Fiat.

Giudicate voi quali sono i motivi per cui la Serbia attrae nuovi investimenti.

Norme sul licenziamento

  • Il licenziamento del lavoratore può avvenire per eccesso di manodopera, scarsa efficienza del lavoratore, violazione della disciplina del lavoro. Solo nel caso di aziende con più di 50 dipendenti, il licenziamento per eccesso di manodopera è soggetto a procedure particolari.
  • In caso di licenziamento, il datore di lavoro deve corrispondere un’indennità variabile da 2 a 5 mensilità a seconda della durata del rapporto di lavoro.

Incentivi finanziari

  • Produzione: sovvenzioni statali da 2.000 fino a 5.000 euro per ogni nuovo posto di lavoro creato;
  • Servizi: sovvenzioni statali da 2.000 fino a 10.000 euro per ogni nuovo posto di lavoro creato;
  • Ricerca e sviluppo: sovvenzioni statali da 5.000 fino a 10.000 euro per ogni nuovo posto di lavoro creato.

Incentivi fiscali

  • Esenzione fiscale della durata di 10 anni sui i profitti aziendali per investimenti superiori ai 7.5 milioni di euro con la creazione di almeno 100 nuovi posti di lavoro;
  • Crediti fiscali per i profitti aziendali fino all’80% del valore dell’investimento sui capitali fissi;
  • Riporto delle perdite nell’arco di un periodo massimo di 10 anni;
  • Ammortamento accelerato sui capitali fissi;
  • Esenzione fiscale di 5 anni per le concessioni;
  • Deduzione sulla base salariale imponibile per un ammontare fisso di 60 euro al mese;
  • Esenzioni fiscali per lavoratori di età inferiore ai 30 anni e superiore ai 45;
  • Deduzioni sulla tassa annuale sul reddito fino al 50% dell’imponibile;
  • Esenzioni sui contributi previdenziali per lavoratori di età inferiore ai 30 anni e superiore ai 45.
Annunci

Archiviato in:Osservazioni, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: