La Monarchia delle Banane

"Il pubblico è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente". S.B.

DiMission Impossible: ovvero gli anonimi mandanti della Minetti e di Fiorito

Questa mattina ascoltavo a Radio24 le parole di Frattini per il quale la candidatura della Minetti è stata una porcheria. Non è il primo (non sarà l’ultimo temo), segue la scomunica di Alfano, la presa di distanze della Gelmini ed il disgusto di Crosetto, solo per ricordarne alcuni. E’ una bella usanza italiana, quella della “Mela marcia” (che è poi l’anticamera del capro espiatorio), cioè di quel fonomeno disdicevole ma isolato, che per paura che si diffonda va isolato ancor di più. E allora non si è mai saputo chi ha inserito la Minetti nel listino bloccato alla Regione Lombardia, ma si conoscono benissimo i nomi di quelli che hanno chiesto di non sedere più al suo fianco in consiglio regionale, o che hanno bollato la sua presenza come una pericolosa vergogna.

Lo stesso vale per il pericolosissimo “Er Batman”, all’anagrafe Franco Fiorito, per il quale la vulgata di centrodestra ha attuato una criminalizzazione a tutto campo, come fosse un virus, qualcosa di isolare e che giustifica tutta quella serie di affermazioni ed espressioni per cui la Polverini si sarebbe trasformata in una impresa di pulizie. Fiorito ha fatto molti nomi, anche quello di Chiara Colosimo, il feticcio giovane&donna che il PdL ha presentato per tentare di arginare la falla, ma soprattutto la Finanza ha messo sotto la lente d’ingrandimento i comportamenti di una decina di consiglieri. Ma noi oggi parliamo solo e soltanto di Fiorito,  e nel centrodestra eviteranno sempre di parlare di chi ha nominato Fiorito capogruppo del PdL, tesoriere, Presidente della Comissione Bilancio.

Quando si mette male, i nomi dei mandanti non vengono mai fuori, e parte la sovrasposizione dei nomi e delle facce delle “Mele marce”, che hanno la particolarità di venire dal nulla, di marcire da sole nell’indifferenza generale, rendendo quindi inutile l’esercizio delle dimissioni.  Che è l’unica cosa che conta.

Annunci

Archiviato in:Le cattive notizie, , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: