La Monarchia delle Banane

"Il pubblico è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente". S.B.

#VotoPD Il buon senso al Governo per cominciare a ricostruire

Statisti in giro non se ne vedono, da decenni. Tutti citano continuamente De Gasperi, il che mi fa pensare che probabilmente è stato l’ultimo, se non l’unico. E’ evidente che il panorama politico che oggi abbiamo a disposizione non è eccezionale, cosa confermata anche dal successo berlusconiano di questi ultimi sciagurati 19 anni. Eppure personalmente non ho perso le speranze che qualcosa di buono, stavolta, possa venirne fuori.

Personalmente sento il bisogno che mi restituiscano la parola Libertà, abusata, massacrata, adoperarata per fini personali, per battezzare un Popolo, delle Libertà appunto, allergico alle regole del buon vivere civile. Sento il bisogno che il Parlamento torni ad essere un’istituzione rispettabile, dove si discuta tutti i giorni dei nostri problemi. Voglio uscire dalle fazioni in cui mi hanno catalogato l’uomo Arcore e l’assurdità della Lega:  comunisti e non, nordisti e non, tassatori e non, amanti della libertà e non.

votopdRestituire ad un Paese speranza, unità, dignità dopo 19 anni di bombardamento a tappeto non è impresa facil e soprattutto richiederà tempo. Però bisognerà pur cominciare e vorrei tanto che fosse questo il momento. Il Partito Democratico non è il partito perfetto, sia chiaro. Ma è un partito in movimento, sa da dove viente perchè ha radici forti, sa dove vuole arrivare ma per sua natura dà voce a tutti quelli che credono nella democrazia, cosa che rende difficile il lavoro di sintesi. Però è sempre in cammino, oggi più che mai. Le Primarie per il candidato premier ci hanno consegnato il possibile Premier di oggi, e nel contempo u a prospettiva per il futuro. Le primarie per le liste, ci hanno dato modo di operare dele scelte, di cui oggi possiamo dirci responsabili, che hanno rinnovato uomini e donne che siederanno in Parlamento. Questo è un partito in perenne movimento, in un viaggo che lo porterà sempre più in mezzo alla gente.

Non voterò per un leader carismatico, nè per un comico, e tanto meno per un grigio ragioniere liberista. Voto per una prospettiva di Italia più giusta, per un partito plurale e progressista, di cui Pier Luigi Bersani è solo il megafono che abbiamo scelto tutti insieme. C’è tanto da ricostruire, ora cominciamo.

 

Annunci

Archiviato in:Osservazioni, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: