La Monarchia delle Banane

"Il pubblico è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente". S.B.

Elettori come scudi umani: dopo la Procura di Milano, cos’altro?

CAIMANO-large570L’ho scritto. l’abbiamo scritto, centinaia di volte. Come Saddam, ormai in trappola e senza più difese, il vecchio e indistruttibile leone di Arcore, usa i 7 milioni di elettori raggranellati all’uopo alle ultime elezioni come scudi umani. Nella mia vita non ricordo un uso più sporco, più opportunistico e vile, di espressioni e concetti alti come “la storia”, “la democrazia”, “la sovranità popolare”, adoperate ancora una volta ad arte per difendere interessi, stipendi, un sistema di potere ormai capillare.

Basta leggere alcune delle frasi e delle espressioni costruite in laboratorio dagli onorevoli e senatori del PdL, per capire di quale sia la pretesa in atto:

Bondi: Berlusconi colpito da accanimento disumano

Carfagna: un gruppo di Magistrati senza controllo tenta di sovvertire il risultato elettorale

Bergamini: l’accanimento della Procura di Milano contro Berlusconi è a livelli patologici

Calabria: certta Magistratura vuole sovvertire la volontà popolare

Fitto: imprediremo l’eliminazione giudiziaria di Berlusconi

Leone: golpe della Magistratura, intervenga Napolitano

Bernini: macchina da guerra di singole procure per la sistematica distruzione fisica, morale e politica del leader del centrodestra eletto da oltre 9 milioni di italiani

Insomma un campionario di frasi, parole, espressioni già ampiamente collaudate che basta mettere insieme in un italiano decente e il gioco è fatto. Saremmo capaci anche io e voi di farlo (“certa Magistratura ha superato i limiti della legalità per sfociare nell’accanimento personale”, “7 milioni elettori pretendono anche dalla Magistratura il rispetto della volonta popolare”, “la difesa di Berlusconi dal patologico accanimento di certa Magistratura è doverosa per garantire il rispetto del risultato elettorale”, queste sono solo alcune, ne potrei sfornare a centinaia…).

Siamo stati per 19 anni ostaggi di questo sistema quì, magari non esattamente di queste persone, ma di questo fortino eretto ad arte, fatto di leggi ad personam piazzate come mine anti-uomo sul percorso della Giustizia quando il berlusconismo era al potere, e di paziente attesa protetta dal tepore dello status di Senatore negl altri momenti. Ieri, poi, un gesto simbolico ha segnato il superamento di un nuovo limite, l’ennesimo. L’invasione della Procura di Milano, quelle facce di stipendiati disperati che recitavano semplicemente un copione ben congegnato, che sporcavano l’inno nazionale durante un gesto quasi eversivo, è la minaccia estrema che mi riporta sempre alla mente il finale de “Il Caimano” in cui Nanni Moretti immaginava un Silvio Berlusconi  messo alle strette dalla Procura di Milano che, dopo avervi deposto, se ne andava sdegnato nella sua auto blu mentre alle sue spalle il palazzo veniva attaccato e dato alle fiamme dal suo “popolo”.

Da questo punto di vista, il Parlamento uscito dalle urne ha una grande occasione: condannare Berlusconi non dal punto vista giudiziario, ma costringere lui e la sua corte di politici-stipendiati all’indifferenza, lasciarli andare alla deriva politica. ininfluenti tanto quanto lo sono stati rispetto ai problemi di un Paese intero.

Annunci

Archiviato in:Le cattive notizie, , , , , , , , , , ,

2 Responses

  1. Mauro Poggi ha detto:

    Mah… Tra la ventilata convocazione di una grande manifestazione popolare di protesta e lo schierare i propri nominati davanti al tribunale c’è forse la misura delle velleità senili di un movimento ormai vecchio quanto il suo leader. Guardando la “foto ricordo” vedo più che altro un manipolo di persone aggrappate, più che a dei principi, alla propria salvezza.

    • mondeban ha detto:

      Stanno sicuramente difendendo stipendi e privilegi, è chiaro. Ma quanto è stata debole la reazione ad un gesto così grave, ad ogni livello…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: